Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2011


In tempi di crisi sopravvive chi s’ingegna; a volte, addirittura, prospera. E’ nei momenti più difficili che le idee diventano sempre più preziose, come la disponibilità a ribaltare una vita che conosciamo, per avventurarci in terreni mai presi in considerazione prima. Noi lacustri abbiamo il lago a disposizione, per ispirarci e sul quale contare. C’è chi ha anche una bella casa di famiglia, con qualche stanza in più, e la scelta di aprire un Bed & Breakfast ci può aiutare a mantenere questo bene, che, come sempre, implica onori ed oneri. Aprire le porte di casa è anche un’attitudine con la quale affrontare la vita: ci vuole intraprendenza, senso dell’ospitalità, voglia di comunicare e condividere l’amore per il proprio territorio. Francesca possiede tutte queste doti e, se non bastasse, è laureata all’ISEF e capace insegnante di molte discipline sportive. Nel suo B&B “La Scovola”, che apre proprio in questi giorni, si trova un’atmosfera famigliare, ma non invadente, un’oasi di verde e tranquillità senza pari, ma si può anche mantenere la forma fisica affidandosi alle sue capacità di personal trainer.  A portata di mano (o meglio, di piede) si può passeggiare o correre sul bel percorso comunale, in mezzo alle colline. La conoscenza dei luoghi di riposo e di ristoro della zona garantisce il piacevole trascorrere di qualche giorno dedicato a noi stessi. Non posso che augurare a voi che leggete di essere presto ospiti di Francesca, per poi tornare ricaricati al vostro quotidiano. A Francesca auguro di incontrare tante persone belle come lei, che sappiano apprezzare la sua voglia di condividere, valorizzare e proteggere il contesto eccezionale che circonda il B&B “La Scovola”.

Clicca qui per vedere il volantino e leggere le offerte: volantino b&b ottobre 2011

Read Full Post »


… ovvero della smentita al fantastico caso del tunnel della Gelmini e dei suoi neutrini. Riporto qui di seguito la nota che la minestra Gelmini ha diffuso, a seguito della polemica scatenatasi su internet dopo il famigerato comunicato stampa di cui vi ho parlato nel post precedente. «L’ufficio stampa del Ministero precisa che, ovviamente, il tunnel di cui si parla nel comunicato di ieri, non è per nessuna ragione intendibile come un tunnel che collega materialmente Ginevra con il Gran Sasso. Questo è di facile intuizione per tutti e la polemica è assolutamente strumentale. Il tunnel a cui si fa riferimento è quello nel quale circolano i protoni dalle cui collisioni ha origine il fascio di neutrini che attraversando la terra raggiunge il Gran Sasso. Alla costruzione di questo tunnel e delle infrastrutture collegate l’Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro. Questa polemica è dunque destituita di fondamento ed è assolutamente ridicola».

Vi riporto anche un link verso l’articolo di Luca Dini (Direttore di Vanity Fair.it) a riguardo, con il quale sono assolutamente d’accordo. Insomma: non ci resta che decidere se quella della Gelmini sia stata una svista grave, ma svista, o se la sua piena e totale ignoranza sia in realtà quella della lingua italiana. Gli indizi ci portano a quest’ultima interpretazione: quello riportato qui sopra pare il vero significato da lei inteso, infatti la signora non ha padronanza della lingua nazionale, visto che pure la smentita è sgrammaticata: notata la virgola tra soggetto e verbo? Insomma, constatiamo la deficienza (leggi: mancanza di – ma anche no :-)), smettiamola di farle le pulci ogni volta, mettiamocela via, siamo onesti con noi stessi ed umili: a chi non scappa uno strafalcione, io non potrei certo scagliare la prima pietra! MA. Ma ovviamente non è così. Il primo comunicato è scritto male, molto male, l’interpretazione è ovvia e senza possibili fraintendimenti: “Alla costruzione del tunnel tra il Cern ed i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l’esperimento, l’Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro.” – quindi o si ammette l’errore di lingua o quello di concetto, ma siamo veramente stufi di frittate rigirate, di stizze colpevoli, di code di paglia, di presunzione e di insulti alla nostra intelligenza. Perchè noi, cara MaryStar, ne abbiamo una. Certo, le tue scuse e quelle del PdL intero non potranno mai ripagare la devastazione compiuta ai danni di questo paese da una massa di ignoranti tronfi al governo, ma per una volta avresti potuto dimostrare la tua umanità, la tua vicinanza a noi comuni, fallaci mortali. Macchè, non sia mai. Vai per la tua strada, rapida come un neutrino, e speriamo che ti porti lontano (lontano, lontano, …) e che noi si possa, finalmente, intravedere la luce in fondo al tunnel.

Read Full Post »


Non potevo non pubblicare cotanta perla della conterranea, Ministro dell’Istruzione, MaryStar Gelmini. E’ gigione, sì, ma come resistere. Anche perchè, oltre all’ovvio tunnel tra l’Abruzzo e la Svizzera, scopro oggi che l’Italia fa fior d’investimenti per la ricerca all’estero. Ah.

“… … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … ”

(chiedete ad un ricercatore Italiano di riempirvi la linea coi puntini)

Sono adesso le 20.17 e dopo ore di prese in giro in rete, l’annuncio ancora campa sul sito del Ministero dell’Istruzione. Non vedo l’ora di ascoltare la smentita.

E comunque, detto fra noi, se non nel tunnel, dove se ne sono andati quei 45 milioni di euro?!  😉

Domenica 25 settembre, ore 19.52, il comunicato stampa è sempre lì, e la rete sempre scatenata:

Ogni mattina, un neutrino si sveglia e sa che dovrà correre più veloce della luce. Ogni mattina, la luce si sveglia e sa che dovrà arrivare al Gran Sasso prima del neutrino. Ogni mattina, non importa che tu sia neutrino o luce, ti toccherà ascoltare le minchiate della Gelmini che si è laureata a 732 km da casa e non riesce ad uscire dal tunnel. (autore non identificato, o meglio, se ne identificano troppi)

Questo slideshow richiede JavaScript.


Read Full Post »

A tutto Garda


A tutti quei fortunati che, come me, vivono sul Lago di Garda, a tutti gli amici che ci vengono a trovare regolarmente, a chi fa del lago la propria intima via di fuga, a chi è lontano e sente sempre più parlare di questo radioso angolo di mondo, a tutti i curiosi segnalo GardaLine, sito che raccoglie gli scritti di tutti i blogger gardesani. Da oggi è live anche scrivoxvizio, che potrete trovare, di volta in volta, sulla prima pagina o cliccando su San Felice, dove scoprirete che sono in buona compagnia – i blogger feliciani infatti sono piuttosto numerosi e piacevolmente sorprendenti. Tra tutti gli stili, gli argomenti e le proposte vi farete un giro sul lago ed oltre, perchè da qui partono contatti che si allargano, ovviamente, come onde concentriche sul filo dell’acqua – se vorrete lanciare il sasso.

Read Full Post »


Presento un sondaggio non mio – la Stampa.it pone una domanda diretta, i risultati sono molto interessanti. Mi piacerebbe che lo visitaste: riceve una dozzina voti al minuto ed oggi lo terrò sott’occhio, mi sembra ne valga la pena. Più lo si condivide, lo si inoltra, lo si fa girare, più i voti saranno anche terogenei, non solo lettori habituè. Tira un’arietta oggi…

Situazione voti alle 16.04

Aggiornamento:

Giovedì 21, 10h20 - anche se mi pare restino fuori due punti fantasma... 🙂

Read Full Post »


Quanto mi piace avere amici che fanno bene il proprio lavoro! Quanto mi piace trasmettervi le vibrazioni che produce la creatività applicata, la collaborazione tra artisti! Perchè un video altro non è che questo: il risultato del lavoro dei musicisti, del regista, degli attori – ognuno contribuisce col proprio talento, ed il risultato è semplice come il video di una canzone pop e complesso come la somma di ogni idea e professionalità. Una volta di più, bravo Enrico! E bravo Edipo, una bella scoperta – sono entusiasta del motivetto che ora mi accompagnerà per tutta la giornata…!

 

Read Full Post »

Stormy Monday


Mondays are hard enough. When it’s the first, sudden, autumn day and you have to resign to say goodbye to the summer, they are even worse. But if you have a good friend ready to snuggle up with you, hug you lovingly and warm you up, well, that helps. So, if you let me, I’ll be that friend today, and I brought another two with me. Trust us, take a moment, let go – there’ll be all the time in the world to hurry up and get things done after this. Nevermind this windy bully, come get your hug, it will be all right…

PS: The day is definitely picking up…

Il lago oggi a mezzogiorno

 

Aggiornamento delle 15h00 🙂


Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: