Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2011


Oggi, Amore mio, compi sei anni. Ogni anno festeggi, come se diventassi “finalmente grande”, ed ogni anno poi ti senti piccola rispetto a qualcosa, qualcuno – per poi festeggiare un nuovo compleanno, con l’entusiamo di diventare grande! Come tutti gli anni la tua festa corrisponde con l’ultimo giorno di asilo, ma quest’anno è speciale, perchè a settembre andrai alla “scuola dei grandi – per me che sono mamma è al contempo uno chock ed un po’ ironico, visto che è solo la prima della lunga serie di scuole che frequenterai, stando seduta dietro un banco. Chissà quale sarà la tua reazione quando, convinta di essere ormai grande, ti ritroverai tra i più piccoli… Sarà così per tutta la vita, sai? Ma non è una brutta cosa, tutt’altro! Per qualche anno avrai voglia di diventare una ragazza, e da ragazza penserai che sarai davvero grande quando sarai adulta…. Eppure anche da adulti si continua a crescere: a volte per gradi, per tappe, a volte d’un balzo. La tua mamma a te sembra “veramente grande”, anche un po’ vecchina a volte! A 20 anni anch’io pensavo che a 35 e poi 40 anni avrei dovuto ammettere di essere veramente donna, cresciuta, responsabile – niente più spazio per le carenze dell’immaturità, niente più scuse per “non sapere”… Adesso che i 40 sono prossimi posso solo dire di sapere di non sapere: so di più, certo, ma forse certe cose che tu sai ora io un po’ le ho dimenticate, anche se mi sforzo di evitarlo. So di sicuro che sei la più bella cosa che io abbia mai fatto, la migliore decisione presa, la gioia e la paura più grande. Io spero di poterti accompagnare a lungo nel cammino verso questo fantomatico “diventare grande” e mi auguro di saperti stare accanto in modo rassicurante: vorrei preparati a tutto, Amore mio, vorrei infonderti tutto il mio sapere ed il significato di tutte le mie mancanze, vorrei proteggerti e preparati, vorrei raccontarti tutto questo, ma capirai sicuramente meglio il mio abbraccio e le mie coccole piuttosto di tutte queste parole… Sei anni sono una tappa, ma lo è ogni giorno, che ti insegna, ti arricchisce, ti rende sempre più te stessa – ed io guardo la foto della tua nuova cuginetta pensando a quand’eri così tu… Le mamme spesso dicono, di fronte ad un nuovo nato, di non ricordarsi che i propri figli siano stati così piccoli, ma per me è il contrario: quando ti guardo oggi sono sorpresa che tu non sia più piccina come quando ti tenevo sul petto giorno e notte, in una stanza d’ospedale che ricordo come un luogo magico, nel quale anche io sono diventata un po’ più me stessa. Non avere troppa fretta di crescere tesoro, goditi ogni momento. Oggi sei bella, sana, profonda, capricciosa, dolce, sensibile, acuta, intuitiva, a volte persino saggia, allegra e lunatica. Sei un inno alla vita: tanti auguri a te, mia piccola, mia grande, mio Amore,

La tua mamma X

Annunci

Read Full Post »


Questa è per il mio personale cielo sopra Berlino, quello che mi si è aperto nel cuore questo stesso giorno, sei anni fa…

XXX

Read Full Post »


Forse una ninnananna non sembra adatta come canzoncina del mattino, ma il suono argentino di queste note è tenero ed allegro – come una coccola, dice Chiara (e grazie per il suggerimento!). Fattostà che oggi sono felice di dedicare questa ninnananna alla mia nipotina Giulia: oggi è il suo primo giorno di vita! Un abbraccio grande ai neo genitori Francesca e Alberto: potete sempre contare sulla zia Sere!! XXX

Read Full Post »


La TAV: un’opera contestata fin dall’inizio dai locali e sempre causa di scompiglio assicurato. non conosco la situazione abbastanza, ma certo qualsiasi grande opera, fatta da noi Italiani, ispira poca fiducia. Però di certo l’alta velocità è una necessità per l’Italia, che è un po’ tagliata fuori dalle linee di scambio Europeee – oltretutto i treni inquinano meno dei Tir, i fondi Europei ci sono, anche se ancora per poco… Quindi diciamo pure che l’opera è controversa – leggerò di più per informarmi sui problemi ambientali che potrebbe causare, sul perchè di un’opposizione tanto feroce. Un po’ come quella agli inceneritori nel sud – dove ci si opponeva ad impianti non a norma, più che all’inceneritore di per sè. Ma la mia domanda è: se è già partito, come E’ già partito, il cantiere del ponte sullo stretto di Messina, PERCHE’ a quello NESSUNO SI OPPONE?? All’opera più inutile, più mangia-fondi (tutti Italiani, tutti sborsati dalle nostre tasche già saccheggiate ben benino e destinate così al borseggio secula seculorum), più suscettibile di fare felice la mafia, più mastodonticamente dannosa, sia dal punto di vista ambientale, sia dal punto di vista degli sprechi… non dice no praticamente nessuno. Per il ponte i soldi ci sono, ma non per la scuola, la ricerca, la sanità, le tre sorellastre dello Stato Italiano, e se non ci sono in parte è anche perchè c’è, invece ed appunto, IL PONTE: perchè nessuno assedia il cantiere del ponte?! Una volta qualcuno lo definì, un’autostrada tra due mulattiere, visto lo stato delle strade/autostrade che è destinato a congiungere. Perchè questo melmoso, omertoso tacere? Forse è questa la riprova di quanto sia presente la mafia in questo progetto? Se fiati ti gambizzo? Ed il silenzio continua a stendersi sul buco nero più inutile e facilmente evitabile della storia d’Italia

Read Full Post »

Una mattina così


Test, test, funziona… oggi sono di corsa ed a corto di idee… Chi mi suggerisce qualcosa…? 😉 Pubblicherò la miglior canzone suggerita entro mezzogiorno ed il vincitore… potrà venire ad aiutarmi a preparare la festina???!!! X

ORE  13h00 – che non è mezzogiorno, ma chi ci credeva… And the winner is… Emma, anche detta Madhorse, con Elan, Do right by you:

Grazie Emma, non sei solo la numero uno, sei l’unica, nel senso migliore possibile 😉

Read Full Post »


La settimana è appena iniziata e sono già in ritardoooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!! Un sacco di cose da fare, ma se posso cambiare il mondo con le mie proprie mani, vuoi che non riesca ad organizzare una festina di compleanno (anticipata 48h…!), la chiusura dell’Unico per le tasse ed un w-e a Roma?? 🙂

Read Full Post »


Cercavo questo video su YouTube ed ho trovato scritto che è del ’94… in effetti… non ci posso credere che siano passati 17 anni!la mia vita è volata e questa canzone non è invecchiata di un solo giorno…

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: