Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Dating in the dark’


Ultimamente mi piacciono un po’ di cose nuove, più o meno frivole…

Appuntamento al Buio: programma televisivo americano, non solo per la provenienza, ma proprio americano nella sua essenza, anche se nato nella partia dei reality show, l’Olanda. Tre uomini e tre donne soggiornano un paio di giorni nella stessa casa, ma in zone completamente separate, potranno incontrarsi solamente in una stanza compleatamente buia. Il programma/esperimento vuole provare a creare coppie, basandosi solo sulle affinità di carattere, prescindendo dall’immagine fisica. Ogni volta ci sono scambi di qualche informazione personale (la maglietta indossata, la valigia, quello che gli amici dicono del partecipante, etc.), e dopo qualche appuntamento nato dalle prime simpatie il presentatore comunica quali sarebbero secondo “gli psicologi” le coppie più compatibili. I partecipanti continuano ad incontrarsi al buio, mentre le telecamere ad infrarossi ci mostrano ciò che essi stessi non possono vedere.

Gli appuntamenti sono molto buffi, spesso i candidati si lasciano andare ad una forma di comunicazione piuttosto intima – probabilmente senza la possibilità di mostrare il meglio di sè, l’essenza prende più velocemente il sopravvento e le coppie si formano con sentimenti piuttosto intensi, vista la situazione particolare. Poco prima di uscire hanno la possibilità di vedersi per qualche secondo, per poi decidere se vorranno continuare la relazione anche fuori dalla casa. A questo punto può succedere di tutto: le certezze crollano, uno piace all’altra, ma a lui non piace lei, quello che si sente un figone risulta poco attraente al partner (ed è buffo vedere quanto i nostri gusti possano totalmente divergere da quelli dei partecipanti!), le immagini costruite mentalmente non corrispondono, deludendo o invece intrigando… Insomma, è un programma leggero e divertente, ma anche curioso e interessante. Sky1 (109) lun-ven. 14h10, replica alle 19h20; Sky1+1 (110), un’ora più tardi.

3 minuti, 1 parola: video rubrica settimanale di Beppe Severgnini, su video.corriere.it (un episodio nuovo ogni lunedì, tutti consultabili nell’archivio). Mi piace l’idea di identificare la parola della settimana in base agli avvenimenti nazionali, all’uso ed abuso che ne fanno la gente ed i media. Severgnini identifica la parola nel suo significato reale e poi dà esempi di come viene applicata oggi, nel divenire di una lingua, che passa anche per svarioni glorificati dalla popolarità. Non sempre Severgnini mi trova d’accordo, anche se i suoi punti di vista mi propongono un’interpretazione diversa dalla mia, ed è proprio questo il bello. Ma quello che davvero mi piace moltissimo è la grafica della rubrica!

Severgnini in video viene cartoonizzato dalla mano di Francesco Angeli, che ci regala un Severgnini immerso nelle situazioni più diverse, a seconda dell’andamento del racconto. Questa collaborazione parola-video-attualità-cartoon è secondo me assolutamente riuscita e produce brevi spezzoni assolutamente piacevoli ed originali. Lo consiglio caldamente a tutti, non come il programma precedente che è chiaramente più indicato a perditempo telediopendenti come la sottoscritta 😉

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: