Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Agostino Saccà’


continua da ieri – l’altro –  (poi per qualche giorno prometto leggerezza :-))

Queste sono le premesse, e quest’Italia è la dimostrazione dell’efficacia della sua politica (in senso ampio). La legiferazione dei suoi governi è a dir poco lacunosa, in certi casi criminale – decriminalizzata dalla stessa. Le certezze che ho sono che il berlusconismo, tra leggi e cultura, ha depenalizzato il falso in bilancio, accorciato la prescrizione di crimini mentre per gli stessi si trovava sotto processo Berlusconi e/o i suoi amici, tagliato i fondi scolastici per gli insegnanti di sostegno (dopodichè i suoi alleati leghisti* hanno proposto la creazione di classi separate, per non rallentare l’andamento scolastico della classe, ovviamente), ha cancellato il “cospicuo” (256€/mese) di assistenza per chi soffre della sindrome di Down, sostenuto – oltretutto solo a parole e per fini propagandistici e non con leggi –  il modello cattolico della famiglia, mentre privatamente passava il proprio tempo tra festini con innumerevoli ragazze alloggiate a proprie spese (x pura generosità, ovviamente), ha reso le nostre relazioni internazionali più strette quelle con  Putin (ex KGB, ma i comunisti che mangiano i bambini sono altri) e Gheddafi, ha disatteso le aspettative dei propri elettori e del mondo industriale in quanto a “rivoluzione liberale”, ha approvato una legge elettorale definita “porcellum”

dai propri stessi autori, che blinda le candidature decise dalle segreterie togliendo agli elettori la possibilità di scegliere i propri rappresentanti (cuore della democrazia) e dà un premio di maggioranza esagerato, ha raccomandato amiche ed amiche di amici, perchè, “… sa, sto cercando di ottenere la maggioranza al Senato” – ascolta telefonata a Saccà, in Rai, 5° minuto -,

Baciamano durante un meeting della Lega Araba. Lo sapevate che il 30-10-2010 il leader libico al suo arrivo a Roma proclamó: "L'islam diventi la religione dell'Europa"? Probabilmente no, perché nessuno s'indignó, nemmeno la Lega - pecunia non olet?

ha affermato davanti alla legge lui dovrebbe essere “… un po’ più uguale” degli altri cittadini – ascolta le dichiarazioni spontanee al processo SME, primo minuto -, e via così con una lista di brutture che non possono trovare una controparte consistente di interventi positivi, che restano assolutamente minoritari. Ho la certezza di un uomo lontano dalla vita reale, compiaciuto della propria gabbia dorata, incapace di interpretare le richieste ed i bisogni della maggior parte degli Italiani (la sua è una maggioranza relativa, 30% é meno di un terzo, non scordiamolo mai, solo perchè lui si scorda sempre della seconda parola), è convinto che il paese sia ricco perchè “… tutti possiedono un cellulare”, che fare battute sessiste, fuori luogo, irrispettose, blasfeme ed insultanti sia “simpatico”. Un alienato. Un uomo che ha dalla propria parte Vescovi che coinsiderano i suoi peccati meno gravi di quelli di Vendola, perchè perlomeno lui non pecca contro natura! Che schifo…

Il caso Ruby? Altra certezza: il Premier ha chiamato la questura perchè una minorenne fosse affidata ad una sua rappresentante (svelando in tutta evidenza che sapeva che fosse minorenne, un’adulta non ha bisogno di essere affidata a nessuno), mentendo sulla sua parentela con Mubarak. Da qui parte l’inchiesta, da un reato di concussione commesso a Milano e non nell’esercizio del proprio ruolo (non ha truccato un concorso d’appalto in veste di Primo Ministro, per esempio), reato che è il più grave di tutti quelli contestati a lui ed agli altri indagati e per questo è il tribunale milanese ad essere competente: il reato con la pena maggiore richiama gli altri nella sede in cui è avvenuto. La tempestiva dichiarazione che lui pensasse davvero che Ruby fosse la nipote di un capo di stato é arrivata DOPO la lettura delle carte: mi sento profondamente presa in giro, ma anche confortata dal fatto che evidentemente quelle carte non gli lasciano scampo, altrimenti un’affermazione tanto r.i.d.i.c.o.l.a., mai fatta fino ad ora proprio per questo, non si spiega! Ma non era una povera disgraziata che lui voleva aiutare? Toccato il fondo, non resta che scavare… Perchè non è stato intercettato Berlusconi, ma piuttosto le ragazze ed i suoi amici? Forse perchè si è ritenuto più efficace fare così, seguire chi aveva più probabilità di svelare retroscena criminosi, credo sia un diritto e dovere di un magistrato, proprio a causa dei costi stessi delle intercettazioni, usarle in modo mirato. Le fughe di notizie sono sempre incresciose e volontarie, ma non avvengono solo nei processi contro Berlusconi. Fosse stato qualcun altro a commettere le stesse leggerezze non sarebbe stato perseguito con tanto zelo? Non ne sono certa, ma comunque la gravità di queste “leggerezze” sta proprio nel fatto che a commetterle è stato il Primo Ministro, rendendosi ricattabile, sbeffeggiando le leggi che dovrebbe promuovere. Il magistrati infieriscono su chi dovrebbero difendere? La Bocassini non è giudice del Tribunale dei Minori e la violenza di una Ruby (ma x l’occasione preferisce essere chiamata Karima…)  in TV in lacrime mentre parla dello stupro subito dagli zii a 9 anni è comparabile solo a quella stessa violenza, Ruby forse lo realizzerà un giorno. E come non pensare che se Mediaset non fosse di proprietà di Berlusconi, Ruby non sarebbe apparsa nè da Signorini, nè, in pieno pomeriggio domenicale in replica su canale5, tanto per raggiungere altri milioni di persone, di testimoni, che ascoltano la vita di questa disgraziata.

Ma chi lo difende, chi lo vuole Premier, chi nei sondaggi ancora dice che lo voterebbe, COME FA? Non si sente tradito? Pensate ció che volete dei giudici: ma cosa pensate di LUI? Ditemelo, perché io sono allibita…

Smettiamola, veramente, smettiamola. Il tempo stringe, qualsiasi alternativa sarà sempre meno devastante, soprattutto a livello culturale – che è poi quello che determina il vero, duraturo progresso – del 15ennio di Burlesconi – ma sta ancora ridendo qualcuno? Oramai nemmeno più lui.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: